Come funziona il Test Antidroga del Capello?

Dal momento che il flusso sanguigno trasporta il nutrimento per i nuovi capelli, gli scienziati possono accertare l’assunzione delle droghe d’abuso semplicemente analizzando un campione di capelli. Utilizzando la metodologia ELISA (Enzyme-Linked Immunosorbent Assay), oltre ad una serie di tecniche di spettrometria di massa, gli scienziati misurano le molecole di droga incorporate all’interno del fusto del capello. Attraverso questo metodo, approvato da un gran numero di agenzie accreditate, viene totalmente eliminata ogni possibilità di contaminazione esterna. A supporto di questo, i risultati dei test sui capelli non possono essere falsati utilizzando shampoo, altri contaminanti esterni o prodotti chimici.

Perché è bene scegliere questo test?

Se paragonato agli altri metodi di test antidroga, è cosa nota che il test sui capelli va a coprire un lasso di tempo molto più lungo per determinare l’utilizzo di stupefacenti. La finestra di rilevamento dei test normali è di 90 giorni, mentre i campioni piliferi possono vantare un intervallo di tempo di circa 12 mesi. D’altro canto, l’analisi delle urine (test delle urine) può solo rilevare la maggior parte dei farmaci entro 2 o 3 giorni dall’utilizzo. Dopo questo periodo, la persona sottoposta al test risulterà negativa e riuscirà a qualificarsi nella fase di scrematura. Questo è importante nei test pre-assunzione, poiché la maggior parte dei candidati è consapevole della possibile necessità di un test antidroga, e potrebbe cercare di ritardarlo o evitarlo.

HairTestAdv (IT)

Per quali farmaci e sostanze sono testati?

Test standard – Pannello Peli 5

Anfetamine (metamfetamina ed ecstasy), cocaina, marijuana, oppiacei (codeina, morfina e metabolita dell’eroina 6-MAM) e fenciclidina (PCP).

Queste cinque classi di droghe sono testate obbligatoriamente negli U.S.A. e dal loro governo federale.

Test estesi – Pannello Esteso per gli Oppiacei (opzionali)

Il laboratorio offre un approfondimento Esteso per gli Oppiacei, tra cui ossicodone, ossimorfone, idrocodone e idromorfone.

Raccolta del campione

Nel kit per capelli troverai un sacchetto per i campioni, un foglio di raccolta e una busta per il trasporto in plastica trasparente. La procedura di raccolta dei campioni è facile e relativamente veloce. Assicurati però di leggere le seguenti istruzioni per una raccolta senza intoppi.

 

  • Servono più di 60 milligrammi o 90-120 ciocche di capelli
  • Prendi i capelli da diversi punti attorno alla corona
  • Non utilizzare i capelli se più corti di 1.2cm, in tal caso utilizzare solo i peli del corpo
  • Se utilizzi i peli del corpo, dovrai specificarlo sul modulo di trasporto.
  • Assicurati di non mischiare i peli del corpo con i capelli

Per informazioni più dettagliate, leggi le istruzioni per la raccolta dei campioni.

Domande frequenti

Con che rapidità è possibile rilevare l'utilizzo di droghe in un campione per capelli?

Ci vogliono dai 5 ai 10 giorni dal momento del consumo perché i capelli contenenti la droga crescano oltre il cuoio capelluto e possano essere raccolti.

I peli del corpo danno gli stessi risultati dei capelli?

I peli del corpo vengono accettati per i test sui capelli. In ogni caso, essi comportano un intervallo di tempo più ampio, e risulta difficile identificare una finestra temporale per via della grande variabilità dei tempi di crescita.

Il colore dei capelli influisce sui risultati?

Il colore dei capelli è determinato dalla quantità di melanina nei capelli. È stato dimostrato sperimentalmente e determinato in tribunale che non ha un impatto significativo sui risultati.

Si possono utilizzare i peli raccolti da un pennello?

, è possibile sottoporli al test, ma quest'ultimo risulterà un donatore "anonimo". Il laboratorio non potrà attribuire il campione a una persona specifica né determinare il periodo di tempo del test, il cui risultato non sarà legalmente difendibile.

L'esposizione esterna a droghe come la marijuana o il fumo di crack influisce sui risultati del test?

Gli scienziati del laboratorio lavano tutti i campioni di capelli prima dei test di conferma, per rimuovere qualsiasi possibile contaminante. Per escludere ogni possibilità di contaminazione esterna, andranno anche a testare sia la droga madre che il metabolita (prodotto di scarto) del suo utilizzo. Quest'ultimo viene prodotto solo dal corpo, e non può essere un contaminante ambientale.